Troveremo i soldi per le opere urgenti

Ago 31, 15 Troveremo i soldi per le opere urgenti

La mia intervista alla Nazione Siena di oggi lunedì 31 agosto
«QUANDO succedono disastri del genere, le polemiche sono inevitabili, ma ora concentrerei le energie soprattutto sui lavori urgenti da fare, poi ci sarà il tempo per capire cosa non è andato». Luigi Dallai, deputato Pd membro della commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici, ha visitato nei giorni scorsi le zone alluvionate riscontrando la situazione di grande difficoltà. «I fondi che possiamo richiedere nell’immediato sono per le opere strutturali di prima necessità – afferma – e la giunta regionale ne ha già discusso, credo che in tempi brevi potrà affrontare la questione dal punto di vista finanziario. In Parlamento ci impegneremo a reperire fondi nella legge di stabilità. Così come di recente abbiamo approvato il decreto agricoltura da 10 milioni di euro per risarcire i danni delle scorte causati dalle alluvioni nel 2013 e 2014 in tutto il Paese». Va bene lavorare e rinviare le polemiche, ma sta di fatto che i soldi (stanziati dalla Regione su fondi statali) per mettere in sicurezza Buonconvento c’erano e non sono stati spesi. Com’è possibile? «E’ necessario che in questi casi tutti gli enti e i soggetti coinvolti lavorino in pieno accordo, per velocizzare al massimo le procedure. Noi nell’ultimo anno ci siamo sforzati di approntare modalità legislative per accelerare il finanziamento delle opere». Esiste poi un evidente problema di cultura amministrativa da cambiare: «C’è la consapevolezza che serve un nuovo approccio, tanto è vero che il governo ha destinato alla progettazione 100 dei 700 milioni dei fondi europei contro il dissesto idrogeologico. La prevenzione deve diventare una priorità a tutti i livelli di governo».
nazione31agosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *