Tempi certi sulla riapertura della galleria di Casal di Pari

Set 03, 15 Tempi certi sulla riapertura della galleria di Casal di Pari

Corriere di Siena 3 sttembre 2015. La riapertura della galleria di Casal di Pari, ma anche la richiesta di una tempistica certa sul completamento della Siena – Grosseto. Sono questi alcuni dei punti al centro dell’interrogazione presentata dal deputato del Pd Luigi Dallai al ministro delle Infrastrutture e trasporti, Graziano Del Rio. L’interrogazione è stata sottoscritta dai colleghi parlamentari, Susanna Cenni e Luca Sani.

L’interrogazione. “La chiusura della galleria di Casal di Pari – afferma Dallai – sta causando molti disagi agli automobilisti che percorrono la ‘Due mari’ nel tratto che collega Siena a Grosseto. Ho chiesto al Governo e ad Anas quando verrà riaperta al traffico e quali sono state, nello specifico, le cause che ne hanno causato il cedimento. E’ necessario, inoltre, sapere quali misure saranno intraprese nel periodo di chiusura, visto che le deviazioni messe in atto fino ad oggi stanno creando gravi difficoltà e non sono più sostenibili. Nell’interrogazione chiedo anche una tempistica dettagliata per l’apertura al traffico dei singoli lotti della Siena – Grosseto non ancora ultimati e se la chiusura della galleria di Casal di Pari causerà ulteriori ritardi ai tempi oggi programmati per la completa edificazione dell’infrastruttura viaria”.

L’impegno per la Siena – Grosseto. “La scelta del governo di stanziare 247 milioni di euro per completare gli ultimi due lotti della Siena – Grosseto – conclude Dallai – è stato un passo in avanti decisivo. La Due mari è un’opera indispensabile per i nostri territori e per tutta la viabilità del centro Italia. L’impegno di Anas e delle ditte appaltatrici ha consentito, negli ultimi mesi, di accelerare i lavori. Ora non dobbiamo fermarci e dobbiamo riuscire a superare, nel più breve tempo possibile, il rallentamento causato dalla chiusura della galleria di Casal di Pari. Come abbiamo fatto fino ad oggi continueremo a vigilare affinché i lavori continuino a procedere a pieno ritmo”.

corriere 3 sett

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *