Siena e Grosseto sempre più vicine. Buone notizie anche per gli interventi sull’Autopalio

Ago 02, 17 Siena e Grosseto sempre più vicine. Buone notizie anche per gli interventi sull’Autopalio

Oggi è una giornata molto importante per il presente e il futuro delle nostre infrastrutture. L’apertura del viadotto Farma, per la complessità dell’intervento, rappresenta un passo in avanti verso il completamento della Due Mari davvero significativo. Adesso dobbiamo proseguire, come ha sottolineato il ministro Graziano Delrio, con la massima rapidità per portare finalmente a termine lavori di riqualificazione attesi, da troppo tempo, su arterie fondamentali come l’Autopalio e la Siena -Grosseto.
Lo stato di avanzamento dei lavori sulla Siena – Grosseto e sull’Autopalio è stato presentato oggi nel corso di una conferenza stampa a Siena, alla presenza del ministro Graziano Delrio, del presidente Anas Gianni Vittorio Armani, del presidente Enrico Rossi e del sindaco Bruno Valentini.
Sulla Due Mari oltre all’apertura del viadotto del Farma, dopo quasi 4 anni, sono in dirittura d’arrivo i lavori per la galleria di Casal di Pari. Un passo importante che fa ben sperare anche per i prossimi lavori di apertura dell’intero maxi lotto centrale della Siena Grosseto. Fondamentali per recuperare il gap infrastrutturale che riguarda il nostro territorio e la parte sud della Toscana, sono il completamento dei lotti 4 e 9 della Siena-Grosseto. Un impegno che anche oggi è stato risollecitato davanti al Ministro e al presidente di Anas e su cui non abbasseremo la guardia, come abbiamo fatto in questi anni sollecitando il Governo, con interrogazioni, atti parlamentari e incontri con i gestori della rete autostradale.
L’incontro di oggi ha fatto segnare importanti aperture anche sul fronte dell’Autopalio. Un’arteria fondamentale – ha chiarito il parlamentare senese – su cui sono stati realizzati lavori di manutenzione importanti, che però non risolvono i disagi di uno dei percorsi più frequentati, per motivi di lavoro e studio, oltre che per la presenza dei collegamenti ferroviari, dalle nostre comunità. Proprio su questo ho molto apprezzato l’impegno espresso anche oggi da Anas per la riqualificazione del raccordo autostradale Siena-Firenze. Un importante passo che speriamo possa aprire la strada a un vero e proprio piano di interventi per migliorare la qualità del fondo stradale su tutto il tracciato. Dopo oggi, andiamo avanti con maggiore fiducia perché i segnali che arrivano sono positivi. Sono convinto che da un proficuo lavoro di sinergia tra le istituzioni riusciremo a dare un contributo importante per programmare investimenti e disegnare un sistema integrato di connessioni e collegamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *