Scuole di specializzazione bocciate Dallai chiede una verifica al Miur

Set 04, 17 Scuole di specializzazione bocciate Dallai chiede una verifica al Miur

Da La Nazione Siena del 4 settembre 2017

Scuole di specializzazione bocciate Dallai chiede una verifica al Miur. Per il parlamentare Pd serve «garantire la continuità didattica

DOPO la bocciatura da parte del ministero dell’Università e della Ricerca di cinque scuole di specializzazione alla facoltà di medicina dell’università di Siena, il parlamentare del Pd, Luigi Dallai, chiede «una verifica»
«DOBBIAMO chiedere alcuni approfondimenti – spiega Dallai – che servano a garantire la continuità didattica, rivedendo i giudizi sugli accreditamenti laddove siano stati compiuti degli errori formali».
Secondo Dallai serve dunque di entrare nel merito delle bocciature. Che, detto per inciso, hanno riguardato altri diversi atenei italiani: le scuole ‘a rischio’ per il mancato accreditamento sono infatti tredici, cinque delle quali si trovano a Siena.
«Occorre – spiega ancora il parlamentare Pd – distinguere i casi in cui non siano stati ottemperati i requisiti sostanziali di qualità dai casi in cui gli atenei abbiano in corso di programmazione il reclutamento necessario».
«È una fase delicata – continua Dallai – perché in questi giorni si giocano partite dal cui esito dipenderà lo svolgimento dell’anno accademico delle scuole di specializzazione per i medici». «Anche Siena – va avanti Dallai – guarda con attenzione a questo passaggio che dovremo affrontare sulla base di due aspetti: il primo è che tutti gli specializzandi hanno diritto alla migliore programmazione per il loro percorso formativo».
«AL CONTEMPO – conclude il parlamentare senese – è giusto impostare un nuovo modello di ammissione alle scuole di specializzazione. Le modifiche che stiamo introducendo vanno nella direzione auspicata da tempo dai giovani medici».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *