Richiesta di attenzione anche al Governo per la crisi di Siena Biotech

Feb 19, 15 Richiesta di attenzione anche al Governo per la crisi di Siena Biotech

Comunicato congiunto con Susanna Cenni
Un’interrogazione al Governo per sapere quali provvedimenti intenda intraprendere per tutelare i lavoratori di Siena Biotech Spa e i risultati della ricerca prodotti in oltre venti anni di attività. E’ quella presentata dai deputati del Partito democratico Susanna Cenni e Luigi Dallai, i quali interrogano l’esecutivo sull’opportunità di istituire un apposito tavolo di crisi per l’azienda senese.

“Per oltre un decennio – si legge nell’interrogazione – Siena Biotech Spa ha rappresentato una realtà dinamica e di sviluppo per l’intera Toscana, attraendo investitori pubblici e privati, consolidando la sinergia con le multinazionali territoriali del settore e collaborando attivamente con il mondo ospedaliero ed universitario. Un’attività supportata fondamentalmente da risorse della Fondazione Monte dei Paschi di Siena che, lo scorso dicembre, nel mese di dicembre 2014 la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, anche alla luce del nuovo quadro finanziario che la riguarda, ha deliberato di non avallare il piano industriale presentato da Siena Biotech Spa. Il blocco di tutti i finanziamenti ha portato, lo scorso 22 dicembre, alla messa il liquidazione della società, con la conseguente apertura della procedura di licenziamento collettivo degli attuali 50 dipendenti. I lavoratori hanno proclamato uno stato di agitazione permanente per contrastare questa scelta di messa intraprendendo alcune azioni dimostrative di protesta fra cui l’irruzione pacifica nel Consiglio comunale di Siena e l’occupazione della sede stessa del centro ricerche”.

​“La Regione Toscana – continua l’interrogazione – ha sottolineato la necessità di mettere in campo azioni concrete per ‘preservare un importante patrimonio di competenze, umane e tecnologiche con una forte rilevanza dal punto di vista sociale e del diritto alla salute dei cittadini’. Un impegno che rivolgiamo anche al governo che, in questi primo anno di lavoro, ha promosso progetti e stanziato risorse per contrastare la ‘fuga di Cervelli’ attraverso programmi specifici per attrarre giovani impegnati nella ricerca e nella didattica e sostenendo anche economicamente le imprese del settore utilizzando i fondi europei previsti da “Horizon 2020. Siena Biotech rappresenta un’eccellenza nel settore delle scienze della vita e delle biotecnologie e un patrimonio di professionalità che non può essere disperso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *