Qual prevenzione sismica per il territorio toscano?

Nov 18, 16 Qual prevenzione sismica per il territorio toscano?

Si è svolto oggi, venerdì 18 novembre, a Palazzo Incontri il workshop scientifico “Prevenzione sismica e territorio” organizzato dall’Università di Firenze. E’ stata l’occasione per presentare il lavoro di ricerca sulle caratteristiche del territorio e di fare il punto sulla prevenzione sismica svolto nell’ambito del progetto SISMED sviluppato dai Dipartimenti di Scienze della Terra, Architettura e Statistica dell’Università di Firenze e finanziato dalla Cassa di Risparmio di Firenze.

“La vulnerabilità sismica del Paese è una questione molto rilevante – ha detto l’On. Luigi Dallai nel suo intervento introduttivo -. Sappiamo che nel nostro Paese non esistono aree a rischio e dobbiamo essere preparati ad affrontare le emergenze in termini di sicurezza delle persone e degli edifici. Oggi possiamo sapere con buona approssimazione dove e con che magnitudo massima si generano gli eventi sismici. Dunque pur non potendo prevedere nel breve termine quando accadono questi fenomeni, possiamo mettere in campo politiche di prevenzione efficaci è affidandoci alla conoscenza scientifica esistente. Occorre credere nella ricerca su questi fenomeni – ha proseguito Dallai – ed investire in approcci multidisciplinari, superando metodi di ricerca settoriali che ci hanno fatto perdere molto tempo utile in questo campo. Questo insieme ad una valutazione seria dei finanziamenti, che è necessario accrescere, ma altrettanto indirizzare sulla base dell’ottenimento dei risultati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *