PNSD: dal Governo un impegno serio per promuovere tecnologia e innovazione nelle scuole

Lug 27, 17 PNSD: dal Governo un impegno serio per promuovere tecnologia e innovazione nelle scuole

Notizie importanti per il mondo della scuola. A venti mesi dal lancio del progetto “Piano scuola digitale” PNSD emerge che, oggi, il 97 per cento degli istituti scolastici ha una forma di connessione e oltre il 50 per cento possiede strumenti adeguati alla didattica.
Stiamo facendo un lavoro, che ora deve andare avanti.
L’annuncio di ulteriori investimenti per 163 milioni fatto dalla ministra Fedeli è un’altra notizia positiva, perché servono risorse per promuovere l’innovazione e la tecnologia nelle scuole attraverso laboratori digitali per le scuole secondarie, riqualificazione delle scuole di periferia, percorsi di formazione alla cittadinanza digitale previsto in ogni classe, iniziative per incentivare lo studio delle materie scientifiche nelle scuole medie. 90 milioni di euro sono previsti per voucher destinati alle scuole per la banda ultralarga e si andranno ad aggiungere a quelli già previsti per famiglie e imprese.
Siamo ancora molto indietro ma la strada è quella giusta e dobbiamo andare avanti per colmare il gap con gli altri Paesi europei. Resta ancora molto lavoro da fare sul piano della corrispondenza tra la formazione acquisita nel ciclo scolastico secondario ed in quello universitario e le effettive esigenze di mercato. Tra le competenze utili, e che spesso non si incrociano con le offerte di lavoro, molte sono legati ai processi di trasformazione digitale. Ridurre questo gap richiede la condivisione degli obiettivi, e dei percorsi per realizzarli, di tutti gli attori presenti nel tessuto economico e sociale. Proprio per questo le politiche formative devono saper coinvolgere oltre a docenti e studenti, anche le istituzioni pubbliche, le università, gli enti locali e le imprese. E l’investimento deve necessariamente partire dalle scuole, perché è qui che si formano quelle competenze trasversali indispensabili in ogni percorso formativo. Competenze peraltro necessarie non solo nel lavoro, ma per affrontare una vita quotidiana già nel pieno della trasformazione digitale.
Qui la presentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *