Piccoli Comuni: il problema e’ reale ma servira’ del tempo

Nov 22, 17 Piccoli Comuni: il problema e’ reale  ma servira’ del tempo

I PROBLEMI sollevati dal sindaco Galletti sono reali. Esiste una parte del nostro Paese che soffre la marginalità territoriale e anche l’avanzare degli anni dei suoi cittadini. E l’Italia dei piccoli comuni, che ha dei problemi, ma non è un problema. Anzi è una risorsa che dobbiamo valorizzare.

Questo Governo si è impegnato sulle infrastrutture materiali, penso alle scuole e agli impianti sportivi, alla copertura dei costi della banda larga anche nelle aree svantaggiate – ripercorre Dallai – Due mesi fa abbiamo approvato in via definitiva la legge sui piccoli comuni, che è uno strumento importante per affrontare questi temi. Al suo interno ci sono le `linee guida’ per modernizzare, senza stravolgere, realtà e comuni ricchi di storia – così entra nel dettaglio – banda larga, insediamenti legati alle innovazioni tecnologiche, interventi per il recupero dei centri storici, un turismo nuovo e di qualità». Perché il testo di legge chiesto dal sindaco Galletti c’è già, va però `calato’ nei singoli casi, con coinvolgimenti soprattutto di quei soggetti privati che oggi rispondono purtroppo solo al mercato e ai grandi numeri.

La legge non è un libro dei sogni ma un progetto concreto da sviluppare nei prossimi anni collaborando a tutti i livelli. Rimane il tema dei servizi che è il cuore del problema sollevato da Galletti e che oggi rischia di essere l’elemento discriminante, in particolare per un’utenza che è avanti negli anni e non usufruisce appieno dell’informatizzazione dei processi. Già negli anni scorsi Governo e Regioni si sono fatte carico di un dialogo con i soggetti privati o di fresca privatizzazione. Continueremo a farlo, e questo è un compito centrale della politica e dei suoi rappresentanti nel territorio, perché i piccoli Comuni custodiscono patrimoni umani e risorse anche economiche fondamentali per lo sviluppo equilibrato del nostro Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *