Passi in avanti per la bonifica in Amiata

Dic 15, 15 Passi in avanti per la bonifica in Amiata

Approvato un emendamento che consente agli enti locali fino a 20 milioni di spese per bonifiche minerarie
Un altro passo in avanti nel percorso di bonifica e riqualificazione del sito minerario di Abbadia San Salvatore. La Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato oggi l’emendamento alla Legge di Stabilità che consente agli enti locali “di non considerare, per il 2016, le spese sostenute per interventi di bonifica ambientale, conseguenti ad attività minerarie, effettuati a valere sull’avanzo di amministrazione e su risorse rinvenienti dal ricorso al debito per un limite massimo di 20 milioni di euro”. Di fatto si tratta di un ampliamento delle possibilità di spesa da parte del Comune dei fondi resi disponibili per la bonifica del sito minerario di Abbadia e vincolati dal patto di stabilità. Già lo scorso anno, nel corso della stesura della precedente legge di stabilità era stato approvato l’emendamento Dallai specificamente dedicato ai siti minerari amiatini, poi modificato in maniera restrittiva dal Ministero delle Finanze.

Soddisfatto il deputato Luigi Dallai, che ha sottoscritto l’emendamento, a prima firma della collega parlamentare Susanna Cenni: “Da anni sto seguendo la vicenda dei lavori di riqualificazione e bonifica in Amiata. L’emendamento alla Legge di Stabilità è un ulteriore passo in avanti per arrivare a mettere il Comune di Abbadia San Salvatore nelle condizioni di completare l’intervento. Ho avuto modo di sottolineare più volte in Commissione e sollecitare il Governo affinchè il recupero dell’area mineraria sia da inserire tra le priorità di valore ambientale da affrontare a livello nazionale. E vista l’importanza che attività industriali come quella amiatina hanno avuto nel recente passato, anche di importanza culturale e sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *