No alla soppressione di otto Intercity in Toscana

Nov 28, 16 No alla soppressione di otto Intercity in Toscana

Ho presentato un’interpellanza urgente al ministro delle Infrastrutture, Graziano Del Rio e a quello dell’Economia e delle Finanze, Padoan, sulla possibile soppressione, da parte di Trenitalia, di 14 intercity, 8 dei quali attraversano la Toscana per collegare le città di Prato, Firenze, Arezzo e Chiusi, che ha già raccolto 30 firme tra i colleghi parlamentari.
Ho interpellato urgentemente il Governo per capire, prima di tutto, se i ministri competenti fossero a conoscenza delle notizie secondo cui Trenitalia vorrebbe sopprimere, dal prossimo 15 gennaio, sette coppie di intercity. Al contempo ho chiesto se si ritiene necessario, come io credo, assumere iniziative per evitare tali riduzioni di servizio che intaccherebbero il diritto alla mobilità di milioni di persone che ogni giorno si muovono per motivi di studio, di lavoro e di salute. L’ultimo punto al centro della mia interpellanza riguarda la possibilità di prevedere una stazione per i treni ad alta velocità nella Toscana del sud, da integrare con l’offerta del trasporto pubblico regionale. E’ un tema, questo, aperto da tempo che necessità di risposte chiare da parte del Governo, a partire da quelle legate alla sostenibilità economica dell’impresa. L’interpellanza sarà discussa a dicembre e mi auguro che la risposta sia in linea con quanto ha promesso il governo riguardo al trasporto su rotaia, annunciando ulteriori 1,8 miliardi di investimenti mirati per tale comparto. Non dimentichiamoci che gli intercity rappresentano, per interi territori e milioni di cittadini, l’unico accesso alla mobilità ferroviaria e quindi è da scongiurare ogni taglio indiscriminato”.

1 Commento

  1. sergio /

    Come mai queste cose si vengono a conoscere prima delle votazioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *