Su Suvignano la partita rimane aperta

Set 06, 13 Su Suvignano la partita rimane aperta

Il parlamentare del Pd Dallai e il sindaco di Monteroni D’Arbia Armini hanno incontrato il sottosegretario all’Interno Manzione.
“La partita rimane aperta. Nell’incontro al Viminale sono state approfondite le eventuali modalità di un affidamento della tenuta di Suvignano agli enti locali che ne hanno fatto richiesta”. E’ questo in sintesi il risultato del faccia a faccia che si è volto mercoledì 4 settembre al ministero dell’Interno tra il sottosegretario Domenico Manzione, il parlamentare del Pd alla Camera Luigi Dallai e il sindaco di Monteroni D’Arbia Jacopo Armini.
“Per la legge – spiegano Dallai e Armini in una nota – i beni immobili sono destinati al patrimonio del comune dove l’immobile è sito, in ottemperanza al principio cardine della norma del riutilizzo pubblico e sociale del bene confiscato. Per cui la questione che ha verosimilmente causato la decisione dell’Agenzia per i beni confiscati è legata al fatto che la tenuta di Suvignano è stata confiscata come bene aziendale, caso in cui la norma prevede la possibilità di affitto a imprese pubbliche o private, l’assegnazione gratuita a cooperative di dipendenti, oppure, come in questo caso, la vendita, ma aggiunge la norma quando questo corrisponda al maggior interesse pubblico”. “Non ci fermeremo – concludono Dallai e Armini – e domenica chiediamo a tutti i senesi di partecipare alla manifestazione di protesta, per portare avanti la battaglia a favore della legalità e a difesa di un progetto di rilancio e di crescita che oltre a muoversi nel rispetto della legge che prevede il riutilizzo pubblico dei beni confiscati alla criminalità organizzata, rappresenta un’opportunità di rilancio economico per il nostro territorio”.
Domenica la manifestazione L’8 settembre si terrà la manifestazione organizzata dal Comune di Monteroni d’Arbia, dalla Provincia di Siena, dalla Regione Toscana, da Libera e dall’Arci per dire no alla messa all’asta della tenuta di Suvignano. In tanti hanno già reso nota la propria adesione. Tra questi, oltre agli stessi Dallai e Armini, anche vari politici locali, il Pd di Monteroni e lo Spi Cgil Toscana.
– See more at: http://www.corrieredisiena.it/notizie/questione-tenuta-di-suvignano-arriva-al-viminale/007584#sthash.52TkXzCz.dpuf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *