Inaccettabili i fatti avvenuti a Terni

Ott 29, 14 Inaccettabili i fatti avvenuti a Terni

La comunità di Terni sta vivendo un momento drammatico legato alle vicende di ristrutturazione della fabbrica di acciai speciali da parte di Thyssen Krupp.
Inaccettabili i fatti avvenuti stamani con cariche delle forze dell’ordine a danno dei lavoratori e manifestanti. Non servono slogan propagandistici. Servono azioni di governo e relazioni industriali nuove per un’azienda che costituisce circa il 20% del PIL della Regione Umbria. Occorre che l’Europa e le sue nuove istituzione abbiano un’attenzione molto diversa rispetto al ruolo distratto mostrato negli anni passati.
Il Ministro Guidi, nella sua informativa alla Camera ha ribadito che ogni pezzo di impresa, ed in particolare di ogni impresa strategica, che si perde è un danno per lo Stato. Il Governo ha chiesto all’azienda di continuare nella propria capacità produttiva mantenendo i due forni entrambi attivi, anche se a regimi differenziati, perché perdendo capacità produttiva non può esserci futuro per il complesso dei lavoratori.
C’è il massimo sforzo per sostenere la mediazione tra azienda e sindacati, offrendo tutte le garanzie alle due parti e lavorando attivamente per il tavolo negoziale, assistendo al meglio e al massimo. La trattativa è ripartita proprio sulla base del ritiro del piano di mobilità per i 550 lavoratori come richiesto dai sindacati. C’è stato e ci sarà il tempo per il confronto aspro tra soggetti diversi. Ma le necessità dei lavoratori sono le necessità di uno stato che vuole mantenere il suo ruolo industriale. Il PD condivide le proposte dei lavoratori e dei sindacati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *