Il Mare meno lontano

Mar 05, 17 Il Mare meno lontano

Da La Nazione Siena del 5 marzo 2017
Se dalla riunione del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) di venerdì e arrivata l’approvazione «con prescrizioni» del progetto definitivo del lotto 4 Civitella marittima-Lanzo, manca ancora l’ok per quello che a questo punto e I ‘ultimo tratto ancora non raddoppiato, il lotto 9 tra Orgia e il viadotto di Omate.
UN INTERVENTO da circa 140 milioni di euro senza il quale il raddoppio non si potrà dire concluso, perché la pericolosità di quel tratto (due incidenti mortali solo nel 2016) e i mega imbottigliamenti estivi in coincidenza con il restringimento da quattro a due corsie restano problemi irrisolti. In attesa di novità su questo frante, ben vengano allora i lavori sull’ultimo tratto grossetano, tre chilometri in zona particolarmente disagevole, tanto che il costo previsto e di 106,8 milioni di euro al netto di Iva. Ora dovrà essere predisposto il progetto esecutivo con le indicazioni arrivate dal Cipe, poi l’Anas potrà indire il bando di gara la cui conclusione era stata prevista per il 2017.
Tempi compatibili con la conclusione del maxi lotto centrale che prevede il nuovo ponte di Petriolo e il raddoppio della galleria di Pari, le due opere pili impegnative dell’intero tracciato.
«Dopo venti anni di attesa – dice Luigi Dallai, deputato Pd – il completamento della Due Mari 1ra Siena e Grosseto sta prendendo forma. Raccogliamo il frutto di quanto seminato in questi ultimi anni nei quali, di concerto con la Regione e il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, ho cercato di rendere concreto il finanziamento dell’opera».
Ora resta da completare I ‘ultimo tassello. Quegli 11 chilometri tra Orgia e il viadotto di Ornate, in gran parte pianeggianti con il passaggio nella zona delle risaie, potranno chiudere finalmente una storia che si avvia a diventare quarantennale, perché di raddoppio di parla dall’inizio degli anni Ottanta.
Poi resterà il problema del collegamento con la Siena-Bettolle (il cosiddetto lotto 0, ora un pericoloso raccordo a due corsie), ma Il siamo ancora pili indietro e per il momento e impossibile prevedere una tempistica di realizzazione.

0 commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. Due Mari, Il Cipe ha approvato il progetto definitivo per il lotto 4 della Siena Grosseto | Luigi Dallai - […] costo complessivo di circa 106,8 milioni. – Articolo pubblicato anche sul Corriere di Siena e su La Nazione Siena…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *