Il governo garantisca mantenimento linee intercity

Nov 22, 13 Il governo garantisca mantenimento linee intercity

“Siamo sostanzialmente soddisfatti dell’impegno preso dal governo di svolgere una funzione di raccordo con le regioni per garantire il mantenimento dei collegamenti intercity che, da quanto era emerso in questi giorni, Trenitalia vorrebbe invece sopprimere: si tratterebbe di 12 treni Intercity che interesserebbero ben 9 regioni”. Lo dichiara Luigi Dallai a seguito della risposta del sottosegretario Girlanda all’interpellanza presentata oggi.

“Sono 2 milioni e 903 mila, i pendolari che utilizzano quotidianamente in Italia i servizi su rotaia, con un incremento del 20% del numero dei viaggiatori giornalieri italiani. Il servizio dei treni intercity rappresenta per un’ampia e diversificata fascia di utenza, un mezzo di trasporto pubblico fondamentale. L’offerta di servizi per i pendolari – prosegue l’esponente Pd – è basata essenzialmente sul trasporto pubblico regionale su ferro, finanziato dalle regioni, e dall’interazione con i treni intercity che, sulle lunghe percorrenze di carattere interregionale, rappresentano, per altro, l’unico mezzo disponibile presso molte stazioni capoluogo di provincia o con un bacino di area vasta anch’esso interregionale.”.

“Negli ultimi anni, invece, si è verificato un progressivo e inequivocabile ridimensionamento dei servizi ferroviari interregionali e nazionali (soprattutto nei treni intercity) non rientranti nell’alta velocità che ha penalizzato soprattutto i pendolari che devono quotidianamente raggiungere le regioni limitrofe; tali riduzioni si sommano ai già molti disservizi a cui sono sottoposti giornalmente i passeggeri che viaggiano sui treni Intercity tra cui: lunghi tempi di percorrenza; mancanza di puntualità; soppressione senza preavviso delle corse; carenza di informazione, non garanzia di partenza delle coincidenze; guasti tecnici; carrozze non adeguate e poco pulite; sovraffollamento dei convogli; condizioni precarie delle infrastrutture ferroviarie; aumenti delle tariffe non giustificati dalla bassa qualità e riduzione dei servizi offerti. Apprezziamo quindi l’impegno del governo di farsi promotore presso Trenitalia per una migliore qualità del trasporto ferroviario pubblico e per cercare di migliorare una situazione – conclude Dallai – che per i pendolari italiani è diventata davvero molto difficile”.

0 commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. Newsletter EcoDem n.250 del 29 novembre 2013 - Blog di Giorgio Zanin - [...] governo garantisca il mantenimento delle linee ferroviarie intercity”: la nota di Luigi Dallai sulla risposta del sottosegretario Rocco Girlanda…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *