Finalmente i corrotti pagheranno di piu’ e daranno indietro il maltolto

Dic 16, 14 Finalmente i corrotti pagheranno di piu’ e daranno indietro il maltolto

“Il “pacchetto anticorruzione”, il ddl approvato nell’ultima seduta del Consiglio dei Ministri, rappresenta un provvedimento deciso e concreto contro la lotta alla criminalità e contro chi inquina la vita economica, sociale e politica del Paese per delinquere”. Con queste parole Luigi Dallai, deputato del Pd interviene sul DDl anticorruzione. “Finalmente – prosegue Dallai – abbiamo norme più chiare e meno aggirabili, regole che possono portare certezza della pena e sentenze più rapide, come avevano chiesto Renzi e il governo. Finalmente abbiamo anche norme più severe nei tempi e nelle modalità. I corrotti dovranno scontare pene più lunghe ma soprattutto dovranno restituire il “maltolto”, grazie alla possibilità di rendere più semplice la confisca dei beni sia per il condannato che per gli eredi e i corresponsabili nel senso patrimoniale”.

“L’Italia può quindi contare su un complesso di norme avanzato, che guarda al futuro e che potrà innescare anche un più profondo aggiornamento della giustizia italiana. E’ importante anche la norma che riguarda l’allungamento indiretto della prescrizione, attraverso l’aumento delle pene massime per i reati di corruzione”.
“Con questo pacchetto – conclude Dallai – il governo manda un messaggio chiaro al paese, anche alla luce dei gravissimi fatti di cronaca emersi in questi giorni. Adesso la speranza è che i lavori parlamentari abbiano un iter snello e senza intoppi, per l’approvazione definitiva di queste norme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *