Completamento della 223: 237 milioni per la Siena-Grosseto

Nov 19, 15 Completamento della 223: 237 milioni per la Siena-Grosseto

Dalla Nazione Siena del 19 Novembre 2015
FINALMENTE è anche nero su bianco lo stanziamento di circa 237 milioni di euro per il completamento della Siena-Grosseto, riguardanti gli ultimi due lotti ancora rimasti, il 4 e il 9. Il primo è il Civitella Marittima-Lanzo, per 2,840 km, costo stimato di 98,66 milioni di euro; il secondo è il tratto Ornate-svincolo di Orgia, 11,8 km, per una spesa prevista di 138,44 milioni di euro. In entrambi i casi è stato da tempo approvato il progetto definitivo, a inizio 2016 dovrebbe arrivare anche l’esecutivo per consentire poi la realizzazione del bando di gara. Intanto c’è la certezza della disponibilità delle risorse, come risulta dalla pubblicazione del ministero dell’Economia e finanze su tutti gli interventi in cantiere sul fronte trasporti.

E il deputato senese Luigi Dallai rimarca l’importante obiettivo raggiunto: «In questo momento di contrazione dei finanziamenti non era facile, ritengo sia stata determinante la capacità di collaborare politicamente a livello di area vasta, portando a casa un risultato di grande valore per tutta la Toscana del sud».

LA NOTIZIA va di pari passo con il procedere dei lavori nei quattro lotti centrali, che dovrebbero terminare tra giugno e luglio del prossimo anno. Una prospettiva che non fa dimenticare i gravi problemi (soprattutto per i mezzi pesanti) causati dai lavori alla galleria di Pari, che spezzano di fatto in due i collegamenti tra Siena e Grosseto: per la riapertura se ne dovrebbe riparlare a febbraio, se non ci saranno ulteriori rinvii.
“Il 2016 – afferma Dallai – sarà un anno fondamentale per il completamento della Due Mari. Le risorse stanziate dal ministero consentiranno di accelerare i lavori e avvicinarci al completamento dell’opera. Le ultime settimane, anche grazie al lavoro parlamentare, hanno scandito alcune tappe importanti per il procedere dei lavori». Per quanto riguarda i problemi a Pari, Dallai sottolinea di aver «più volte sollecitato il governo per riaprire la galleria e avvicinarsi alla realizzazione finale dell’infrastruttura. Continueremo a seguire, giorno dopo giorno, l’avanzamento dei lavori per dare finalmente al nostro territorio questa infrastruttura fondamentale per il trasporto su gomma», conclude Dallai.
corriere 19 nov (Custom)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *