Bene le unioni civili, ora avanti con matrimonio e adozioni

Mag 09, 16 Bene le unioni civili, ora avanti con matrimonio e adozioni

Tanta gente all’iniziativa di sabato 7 maggio con la Senatrice Monica Cirinnà.
“L’approvazione della legge sulle unioni civili è solo un primo passo. Vogliamo continuare il percorso sulla strada dei diritti e sulla modernizzazione di un Paese che ha un problema con le diversità. Io sono per il matrimonio egualitario e per le adozioni alle coppie dello stesso sesso, ma oggi questo è il massimo che potevamo ottenere. E’ già un successo importante e continueremo ad andare avanti”. Monica Cirinnà spinge sull’acceleratore dei diritti e lo fa da Siena, in occasione dell’evento organizzato dal deputato Luigi Dallai sabato 7 maggio, presso la Saletta dei Mutilati a La Lizza. L’iniziativa, coordinata da Francesco Meucci, caposervizio de La Nazione di Siena, si è svolta alla vigilia del via libera alla legge sulle unioni civili, che sarà approvata mercoledì 11 maggio alla Camera, con voto di fiducia.

“Il voto sul ddl Cirinnà è un momento storico per il nostro Paese – ha aggiunto Dallai – che ci avvicina a tutti quei paesi europei, la maggioranza, che riconoscono diritti e doveri alle convivenze stabili tra due persone dello stesso sesso. Vogliamo andare avanti su queste battaglie perché crediamo che si possa ottenere ancora qualcosa di importante, anche in questa legislatura. Dobbiamo andare avanti, anche se le forze conservatrici e antisistema, come i ‘5 stelle’, cercheranno di riportarci indietro. Sono convinto, del resto che è su questi temi che si riavvicinano i giovani alla politica, come dimostra il successo di partecipazione di oggi”.

“E’ stata un’avventura straordinaria – ha detto Cirinnà – dal punto di vista umano prima che politico. Senza l’impegno del premier Renzi e del ministro Boschi non ce l’avremo fatta. Questa legge si deve a un partito che vuole cambiare il Paese. E poi ho trovato un appoggio forte e nel movimento LGBTQ, nel mondo gay, che ha capito che, oggi e con questi numeri, questa legge è il massimo che avremmo potuto ottenere. I 5 stelle si sono rivelati per quello che sono: una forza di destra che fa battaglie di destra. In questo caso lo hanno fatto anche tradendo i patti stabiliti con noi. Mi sono sempre sentita forte, certa che stessi andando nella giusta direzione”.

Anche la città ha voluto dare un segnale di vicinanza e sostegno a questi temi. All’incontro era presente il sindaco Bruno Valentini, che ha definito il lavoro della Cirinnà “straordinario” e Simone Vigni, presidente della Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Siena. “Come gruppo Pd – ha detto Vigni – abbiamo dato un segnale politico importante approvando, come atto del consiglio comunale, il registro delle unioni civili. Un risultato che si unisce all’istituzione della commissione che presiedo. Sono piccoli, ma significativi passi in avanti per una piena affermazione delle parità di genere e dei diritti civili, per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *