Autopalio: nessuna ipotesi di pedaggio

Nov 20, 13 Autopalio: nessuna ipotesi di pedaggio

Il parlamentare senese interviene sul provvedimento presentato dai due senatori della Lega Nord alla legge di Stabilità

“L’emendamento presentato dai due senatori leghisti alla Legge di Stabilità, che prevede il pedaggio sull’Autopalio, è una proposta profondamente sbagliata che non troverà l’appoggio dei parlamentari del Pd”. Così Luigi Dallai, deputato del Pd e membro della commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici, commenta la notizia dell’emendamento presentato dai due senatori della Lega Nord, Jonny Crosio e Silvana Andreina Comaroli alla legge di Stabilità, che autorizzerebbe l’Anas ad applicare il pedaggio su autostrade e raccordi autostradali su cui ha gestione diretta e quindi, anche sulla Siena-Firenze.

“Si tratta di una proposta di modifica della Legge di Stabilità in senso evidentemente peggiorativo. La proposta dei senatori leghisti ignora la realtà di fatto e scarica il peso della crisi sui cittadini che non possono sottrarsi all’utilizzo di infrastrutture sostanzialmente prive di alternative. E’ un metodo di fare politica – prosegue il parlamentare senese – tipico di una stagione che speravamo di aver chiuso, e credo non trovi sostegno in alcuna parte politica del nostro territorio. I parlamentari toscani stanno cercando di ottenere emendamenti a favore dei nostri territori, delle infrastrutture strategiche che li attraversano, e delle condizioni di vita dei nostri concittadini. In merito ai raccordi autostradali, stiamo lavorando di concerto con la Regione perché gli interventi di riqualificazione e manutenzione previsti procedano speditamente. Ogni ipotesi di pedaggiamento risulterebbe esclusivamente come una gabella sulle spalle dei cittadini e delle imprese, e rischierebbe di compromettere lo sviluppo economico e turistico del nostro territorio. La Siena-Firenze costituisce infatti l’arteria principale per la circolazione dei pendolari, che ogni giorno percorrono tratti più o meno lunghi dell’Autopalio per andare a lavoro, evitando così di passare dai paesi e dalle campagne, incidendo il meno possibile sull’impatto ambientale. Dobbiamo lavorare perché Anas completi rapidamente tutti i lavori sull’Autopalio per i quali ha ricevuto i finanziamenti, e perché il Governo dia seguito agli impegni presi per il completamento della Siena-Grosseto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *